Festival Trastevere, omaggi a Scola e Troisi con Virzì e Benigni

Dal primo giugno il via alla rassegna romana: 60 serate gratis sotto le stelle

Massimo Troisi e Roberto Benigni in "Non ci resta che piangere" -

Roberto Benigni, Palo Virzì, Stefania Sandrelli. E poi ancora Renzo Arbore, Ferzan Ozpetek, Valerio Mastandrea e Kim Rossi Stuart. Tutti insieme, e sono soltanto alcuni degli artisti che, a partire dal primo giugno fino al primo di agosto, popoleranno il "Festival Trastevere rione del cinema", la rassegna culturale che propone 60 serate di cinema gratuito sotto le stelle di piazza San Cosimato. Un'iniziativa organizzata da Piccolo Cinema America e Municipio Roma 1, con il sostegno della Regione Lazio e della Siae, e che sarà impreziosita dalla presenza appunto di alcuni tra i maggiori esponenti della settima arte di casa nostra.

Nello specifico, Benigni arriverà la sera del 10 giugno per presentare "Non ci resta che piangere", film del 1984 diretto e interpretato insieme a Massimo Troisi . "E' stato lui a scegliere il film - spiega Valerio Giuseppe Carocci, presidente dell'Associazione Piccolo Cinema America -. E' un evento a cui è felice di partecipare per la riapertura della Sala Troisi, che ci è stata assegnata e in cui faremo una programmazione il più varia possibile". Ad aprire il Festival sarà invece Paolo Virzì, il regista livornese in questi giorni nelle sale con la sua ultima pellicola "La pazza gioia", che insieme a Stefania Sandrelli presenterà in anteprima nazionale la versione restaurata del capolavoro di Ettore Scola "C'eravamo tanto amati".

25 maggio 2016
Redazione LoSpettacolo