Incerta la permanenza di Ben Affleck come Batman

Joss Whedon rigirerà ampie parti di Justice League: Batgirl non prima dell'anno prossimo

Flash, Superman, Cyborg, Wonder Woman, Batman e Aquaman: la Justice League del DCEU - imagine ufficiale

Con Wonder Woman come unico successo di critica e pubblico, non è un segreto che il DCEU stia incontrando molta fatica a decollare: con Aquaman in produzione e Flash che non riesce a trovare ne un regista ne una sceneggatura, le cose non vanno molto meglio sul fronte Batman.

Il film del vigilante di Gotham City, che doveva inizialmente essere scritto, diretto e interpretato dia Ben Affleck per poi passare in mano a Matt Reeves che ne sta concependo un nuovo script, rischia di perdere anche il suo protagonista. Secondo alcune fonti, la Warner starebbe pensando a un modo per accantonare l'attore e proseguire senza di lui attraverso qualche espediente narrativo che potrebbe avvenire già nel sopraccitato film in solitaria del personaggio.

Non vanno molto meglio le cose a Justice League: il film ha perso il suo regista quando Zack Snyder ha dovuto allontanarsi dalla produzione in seguito al suicidio della figlia. Joss Whedon era stato incaricato di supervisionare il montaggio finale e dirigere le sessioni di riprese aggiuntive (ormai una prassi per ogni blockbuster): ora sembra che queste ultime saranno ben più ampie del previsto, spingendo molti a credere che Whedon abbia deciso di rifare buona parte del lavoro compiuto da Snyder. Per questo motivo la lavorazione al film di Batgirl (film per il quale Whedon era stato assunto dalla Warner) non potrà cominciare prima dell'anno prossimo.

22 luglio 2017
Pietro Sala