Crowdfunding di Infinity su Produzioni dal Basso: tre progetti "life" su fuga e isolamento

Selezionati tra una rosa di oltre 140, i tre lavori audiovisivi italiani on line dal 25 maggio

Il Crowdfunding di Infinity su Produzioni Dal Basso -

Storie di percorsi e scelte individuali: tre docufilm  italiani dedicati al tema dell’isolamento e della fuga. Infinity (Mediaset), primo servizio di video streaming on demand, sta promuovendo sulla piattaforma di  Cowdfunding Produzioni dal Basso, il cofinanziamento di tre progetti audiovisivi online dallo scorso 25 maggio e selezionati tra una rosa di oltre 140 progetti.  Lavori che saranno premiati da Infinity con un finanziamento massimo di 5.000 euro ciascuno, se raggiungeranno il 50 percento del budget stabilito. La “posta in palio” è alta: entrare a far parte del palinsesto dei contenuti  on demand della nota piattaforma di streaming Infinity.

Un progetto importante dunque, per i tre docufilm selezionati: A (social): 10 giorni senza lo smartphone" del regista Lucio Laugelli, “Gli anni (chiusi) in tasca” di Felice Valerio Bagnato, e “Voci dal Silenzio" di  Joshua Wahlen e Alessandro Seidita. Nel primo, protagonisti un gruppo di “influencer” che, per  lavoro, sono perennemente collegati ai social, al proprio smartphone e al computer: per loro dieci giorni a disposizione in un rifiugio di montagna per provare  a “disintossicarsi” dai social senza internet e telefono.

Nel documentario “Gli anni (chiusi) in tasca” invece, si parla di giovani  in cerca di lavoro e futuro all’estero, in città che oggi sembrano dare migliori opportunità e riconoscimenti delle proprie capacità rispetto all’Italia. E infine il lavoro dei registi palermitani Joshua Wahlen e Alessandro Seidita, dal titolo  “Voci dal Silenzio”: storie di eremiti in Italia a partire da ogni singola testimonianza, offrendo spunti di riflessione sulla natura umana e sulle insidie del mondo contemporaneo. Il crowfunding di Infinity dei tre progetti italiani proseguirà fino al 24 luglio su Produzioni dal Basso, piattaforma storica tra le più grandi comunità italiane di autoproduzione on line.

 

14 giugno 2017
Redazione LoSpettacolo