Cinema in lutto: è morto Gene Wilder

L’attore, celebre interprete di "Willy Wonka" e "Frankenstein Junior", si è spento a 83 anni

Gene Wilder -

Cala il sipario su Gene Wilder: l’attore e sceneggiatore statunitense è morto all’età di 83 anni nella sua casa di Stamford, nel Connecticut. A darne il triste annuncio è stato Jordan Walker-Pearlman, nipote della celebre star: Wilder, il cui vero nome era Jerome Silberman, si è spento a causa di complicanze dovute all’Alzheimer, morbo da cui era affetto dal 1989. Nella sua lunga carriera spiccano le interpretazioni del Dottor Frankenstein in “Frankenstein Junior” del 1974 e di Willy Wonka in “Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato” del 1971.

A lanciare e a rendere unico Wilder era stato proprio Mel Brooks: il loro sodalizio prese il via nel 1968, con l’esordio sul grande schermo del regista con “Per favore, non toccate le vecchiette”. Per il ruolo di Leo Bloom Wilder ricevette la candidatura all’Oscar come miglior attore non protagonista. Negli anni ’80 arrivano poi per l’attore di origine ebraica pellicole come “La signora in rosso”, “Non guardarmi: non ti sento” fino ad arrivare a “Non dirmelo…non ci credo” del 1991. Il ritiro dal set arriva a fine anni ’90, mentre l’ultima apparizione è del 2002, come guest star in un episodio di Will&Grace.

30 agosto 2016
Redazione LoSpettacolo