Carrie Fisher aveva coloritamente minacciato un orco di Hollywood

Il produttore aveva tentato di molestare una sua amica

Carrie Fisher -

Si parla molto negli ultimi giorni di eventi legati al caso Weinstein e delle donne che hanno avuto dopo anni il coraggio di denunciare i torti subiti.

In mezzo a tutte queste storie spicca quella di un'altra donna, putroppo non più tra noi, che aveva invece agito subito contro uno di questi orchi elo ha fatto coloritamente, proprio come ci si aspetterebbe da qualcuno con una personalità forte come la sua.

Hether Ross ha raccontato ai microfoni di un programma radiofonico di Tucson di come nel 2000 fosse entrata in contatto con un produttore che dopo un incontro di lavoro la spinse contro il sedile della macchina tenendola giù con delle intenzioni che di professionale e lavorativo non avevano nulla a che vedere. Evento che raccontò a Carrie Fisher:

Circa due settimane dopo, mi arriva un messaggio online di Carrie nel quale mi diceva “Ho appena visto [omissis] agli Studios della Sony. Sapevo di poterlo trovare lì per cui sono andata nel suo ufficio e gli ho personalmente consegnato a mano una scatola di Tiffany chiusa con un fiocco bianco”. Ovviamente le domandai cosa ci fosse dentro il pacchetto e lei mi rispose “La lingua di una mucca presa al Jerry’s Famous Deli di Westwood accompagnata da un biglietto con scritto ‘Se ti azzarderai a toccare nuovamente la mia amica Heather o qualsiasi altra donna, la prossima consegna conterrà qualcosa di tuo contenuto in una scatola molto più piccola di questa’ “

 

18 ottobre 2017
Pietro Sala