Cameron ricorda quando litigò con Weinstein

Il regista per poco non picchiava il produttore con l'Oscar vinto per Titanic

James Cameron con Leonardo di Caprio e Kate Winslet -

James Cameron ricorda quando per poco non ha fatto a botte con Harvey Weinstein. Le molestie allora non c'entravano nulla, ma la diatriba nacque quando, durante la cermonia degli Oscar del 1998, il regista (che aveva appena vinto 11 statuette per Titanic) prese le parti di Guillermo Del Toro, reduce di una pessima esperienza lavorativa con il produttore per Mimic.

Più che altro mi ricordo di aver quasi fatto a botte con Harvey Weinstein colpendolo col mio Oscar. È una storia abbastanza lunga, ma in corti discorsi ha a che fare sul come lui si è comportato con Guillermo del Toro durante la lavorazione di Mimic. Harvey si è avvicinato a me tutto sorridente per complimentarsi, parlando di quanto lui fosse interessato agli artisti, ma io gli ho citato per filo e per segno su come non avesse avuto un atteggiamento così interessato all’arte stando all’esperienza che mi era stata raccontata da un amico. Cosa che ha fatto nascere un alterco.

Stava accadendo tutto nel parterre. La musica stava ricominciando per indicare agli ospiti che era arrivato il momento di rimettersi seduti. La gente intorno a noi ci diceva “Non qua! Non qua!”. Della serie andava bene fare a botte nel parcheggio, ma non lì, con la musica che suonava e la diretta che stava per ripartire.

27 novembre 2017
Pietro Sala