Ben Stiller: “La mia battaglia contro il cancro”

L’attore racconta: “Una diagnosi improvvisa. Prevenire è fondamentale”

L'attore Ben Stiller -

“E’ venuto fuori dal nulla, non avevo alcun sintomo”. Ben Stiller racconta per la prima volta della sua battaglia contro il cancro alla prostata, scoperto per caso due anni fa. “Ci tengo a parlare del test del PSA (un esame specifico del sangue, ndr) perché mi ha salvato la vita - racconta l’attore americano durante The Howard Stern Show, mettendo l’accento sull’importanza della prevenzione -. Il tumore alla prostata è il secondo più mortale negli uomini, ma anche uno dei più curabili. Quindi è necessario fare attenzione”.

Stiller è stato attento, grazie ai consigli del medico: “La prima volta che ho fatto il test c’erano dei valori un po’ alti, così il dottore mi ha consigliato di ripeterlo e i valori erano aumentati ulteriormente - rivela Ben -. A quel punto ho fatto una biopsia e la diagnosi è arrivata”. All’improvviso, come un pugno: “In un primo momento ho avuto paura, non sapevo cosa mi sarebbe successo, poi però ha prevalso la voglia di lottare e vincere”. E vittoria è stata, tanto che adesso l’attore può sorridere: “E’ vero che quando ti capitano certe cose apprezzi di più la vita”, conclude.

5 ottobre 2016
Redazione LoSpettacolo