Aperti nuovi laboratori Kodak a Londra e negli USA

Diventerà più semplice girare in pellicola

Pellicola cinematografica - immagine web

Da anni ormai a Hollywood si è formato un fronte per preservare l'uso della tradizionale pellicola per la realizzazione dei film, in contrasto con le nuove tecnologie digitali.

Questo fronte, che vanta nomi del calibro di Christopher Nolan, Quentin Tarantino e JJ Abrams, ha ottenuto una vittoria morale in quanto Kodak  ha stretto delle parnership per aprire nuovi laboratori di sviluppo in alcune delle location più utilizzate per la produzione.

Fino ad oggi, infatti, i giornalieri di pellicola venivano spediti a Los Angeles per essere sviluppati nell’ultimo laboratorio rimasto, Fotokem, facedo lievitare i costi di produzione e impedendo ai film a budget ridotto di anche solo poter considerare di girare in questo modo.

Kodak ha annunciato una partnership con i Pinewood Studios di Londra, firmando un leasing di cinque anni per costruire un laboratorio di sviluppo dei negativi. Recentemente, poi, ha acquistato un laboratorio ad Atlanta, in Georgia, dove vengono girati moltissime serie televisive e i film dei Marvel Studios ed è poi tornata a New York dopo tre anni di assenza dove ha costruito un nuovo laboratorio nel Queens.

17 maggio 2017
Pietro Sala