Aladdin fermo ancora prima di partire

Guy Ritchie non è soddisfatto dei provini per i protagonisti

Il Genio della lampada e Aladdin -

Cattive notizie per il remake di Aladdin: dopo quello che sembrava un inizio coi fiocchi con Guy Ritchie assunto per dirigere il film e Will Smith legato al ruolo del Genio, il film ha subito una brutta battuta d'arresto.

Per i due protagonisti infatti Ritchie e la Disney cercherebbero giovani ventenni quasi sconosciuti, di etnìa mediorientale o indiana, in grado di recitare e cantare allo stesso livello qualitativo, ma dopo aver assistito a 2000 provini nessuno è riuscito a convincere pienamente il regista.

La produzione ad un certo punto avrebbe preso in considerazione anche il rapper Riz Ahmed o il nominato agli oscar Dave Patel, ma la produzione preferisce continuare a puntare su attori con curriculum poco corposi per non levare spazio a Smith.

Alcuni rumors vorrebbero una shortlist che per Aladdin si sarebbe ristretta all'olandese Achraf Koutet, al canadese Mena Massoud e all'americano George Kosturos, mentre Jasmine ci sarebbe indecisione tra l'indiana Tara Sutaria e Naomi Scott, già interprete di Kimberly nell'ultimo Power Rangers. Ma nulla comunque è ancora sicuro.

12 luglio 2017
Pietro Sala